Da Matera a Milano, il viaggio di Luciano verso il successo!

Matera, Città dei Sassi, Patrimonio Mondiale UNESCO, Capitale Europea della Cultura 2019.

Ed è proprio a Matera che Luciano Albanese, classe 1993, nasce.  In una città in cui l’arte e la bellezza regnano, Luciano vede nascere il suo talento artistico affacciandosi prima alla scrittura e poi alla recitazione. Luciano  è sempre stato un ribelle,  un ragazzo che nella sua giovane vita ne ha combinate tante…ma tante, alcune si possono raccontare e altre meno (Chiedere direttamente all’interessato di quando, a soli sette anni, è scomparso su di una isola neozelandese o di quando si è perso nei boschi della Basilicata trovandosi faccia a faccia con un lupo). Un ragazzo che oggi si avvia verso la maturazione completa e vorrebbe rendere i suoi genitori orgogliosi e fieri  di lui.

“Matera, Città straordinaria e magica”. (Morgan Freeman)

Arriva un momento, però, in cui bisogna spiccare il volo, in cui si è obbligati a lasciare una famiglia da sempre appassionata di arte, una terra che ti ha dato tanto, per volare sul al Nord alla ricerca di un futuro migliore. Perchè quella terra bellissima sa offrirti tanto, ma non quel tanto che tu vorresti.

Quando si abbandona il luogo dove si è nati, il luogo dove hai trascorso la tua infanzia, abbandonare anche tua madre e tuo padre per andare a studiare a 1.000 km di distanza molto lontano, è come avere la morte nel cuore. Si parte per un ignoto futuro. Mentre il treno lentamente ti porta via, guardi il paese che lentamente si allontana sempre più, fino a non riuscire più a vederlo. E mentre una lacrime scende, una voce ti dice: ritornerò!

Luciano arriva a Milano, città nella quale ormai vive da cinque anni,  e qui si laurea in “Scienze internazionali ed istituzioni europee” per poi ricoprire la carica di Presidente presso ASSP, una fiorente associazione di studenti di scienza politica. Pensavete fosse solo simpatico? Beh, è anche un ragazzo intelligente e culturalmente impegnato.

Da sempre appassionato di animazione, il suo lato comico e divertente lo porta ad affacciarsi al mondo dell’animazione turistica, diventando in poco tempo il più giovane Capo Animazione dell’Alpitour.

Nonostante gli impegni lavortivi, Luciano riesce a perseguire quelle che sono le sue grandi pessioni: la scrittura – “Fuga dagli schemi della società” –  e la recitazione.  Si iscrive nella sede milanese di Accademia Artisti, iniziando un percorso artistisco che lo proietterà in un contesto professional,  pur senza mai  toglierli quel Made in Sud che lo rende unico. “Durante quest’esperienza in Accademia Artisti sono riuscito a fare pratica su diversi set cinematografici, a godere degli insegnamenti di attori famosi tra cui Claudia Coli,  registi del calibro di Pupi Avati, Alessandro Capone e Samuele Romano e di grandissimi doppiatori come Claudio Moneta. Il mio percorso però è solo all’inizio, la mia esperienza in Accademia è ancora lunga e ricca di nuove fantastiche esperienze che implementeranno la mia conoscenza sul cinema e sulle tecniche recitative“.

Dottore in Scienze Internazionali, animatore, scrittore, poeta, futuro attore professionista, oggi Luciano studia e collabora con numerosi progetti artistici, dal teatro al cinema passando per il web,  video musicali ed eventi di beneficienza legati a importanti organizzazioni come Amnesty Internetional. Presto pubblicherà la sua prima raccolta di poesie, ma il futuro di Luciano è ancora tutto da scrivere.

 

Giuseppe Calabrese per Accademia Artisti

Diventa Protagonista, Entra in Azione