Per i David di Donatello 2019, Matteo Garrone è leggermente favorito rispetto a Luca Guadagnino per il premio al Miglior regista.

Tra gli attori, si punta su Alessandro Borghi e Marcello Fonte.

Un David per due: è testa a testa tra Luca Guadagnino e Matteo Garrone ai David di Donatello 2019, dove i due autori sono in lizza per il premio al Miglior film e al Miglior regista. Chiamami col tuo nome e Dogman sono in cima alla lavagna dei bookmaker di Stanleybet.it a 1,85, ma Garrone è leggermente favorito per il premio alla regia a 1,60, rispetto a Guadagnino, che insegue a 1,90. L’outsider dei bookmaker è Sulla mia pelle, la pellicola di Alessio Cremonini sulla storia di Stefano Cucchi: il David al Miglior Film vale 2,30, mentre il protagonista Alessandro Borghi è quotato a 1,85, a pari merito con Marcello Fonte, il “canaro” di Dogman, ruolo per cui ha già vinto il Nastro d’Argento e i premi a Cannes e agli EFA.

Ecco tutte le nomination e i candidati della 64ᵃ edizione dei Premi David di Donatello

I candidati per il tanto ambito David di Donatello 2019 come Miglior Film sono Chiamami col tuo nome, Dogman, Euforia, Lazzaro felice e Sulla mia pelle. Il premio come Miglior Regia  con Capri-Revolution a Mario Martone,  con Chiamami col tuo nome a Luca Guadagnino, con Dogman a Matteo Garrone, con Euforia a Valeria Golino e con Lazzaro felice ad Alice Rohrwacher.

E ancora candidato per il premio Miglior Regista Esordiente, Luca Facchini con Fabrizio De André – Principe libero, Simone Spada con Hotel Gagarin, Fabio e Damiano D’Innocenzo con La terra dell’abbastanza, Valerio Mastandrea con Ride Valerio e Alessio Cremonini con Sulla mia pelle. Premio Miglior Sceneggiatura Originale: Dogman, Euforia, La terra dell’abbastanza, Lazzaro Felice e Sulla mia pelle.

Candidati per la Miglior Sceneggiatura non originale: Chiamami col tuo nome, Ella&John, Il testimone invisibile, La profezia dell’armadillo, Sono tornato. Il premio Migliore Attrice Protagonista: Marianna Fontana, Pina Turco, Elena Sofia Ricci, Alba Rohrwacher, Anna Foglietta. Invece, come migliore Attore Protagonista: Marcello Fonte, Riccardo Scamarcio, Luca Marinelli, Toni Servillo e Alessandro Borghi.

E ancora Migliore Attrice non Protagonista: Donatella Finocchiaro, Marina Confalone, Nicoletta Braschi, Kasia Smutniak e Jasmine Trinca; invece come Migliore Attore non Protagonista: Massimo Ghini, Edoardo Pesce, Valerio Mastandrea, Ennio Fantastichini e Fabrizio Bentivoglio.

A Tim Burton il Premio alla Carriera David for Cinematic Excellence 2019

Tra gli ospiti ci sarà Tim Burton che riceverà il premio David di Donatello alla carriera. Il regista di Edward mani di Forbice, Batman, La Fabbrica di Cioccolato farà ovviamente promozione a Dumbo, remake live-action del film d’animazione che uscirà nelle sale italiane il giorno dopo il 28 marzo.

È un grandissimo onore per noi consegnare il premio alla carriera a Tim Burton” ha commentato Piera Detassis presidente e direttore artistico dell’Accademia del Cinema Italiano – Premi David di Donatello “uno dei grandi innovatori della storia del cinema e la sua opera è la visionaria prosecuzione di una grande tradizione culturale che parte da Edgar Allan Poe, attraversa l’espressionismo e il surrealismo, l’illustrazione e il fumetto, per arrivare fino all’arte digitale: il risultato è una sintesi personale di profonda poesia in cui emerge, con malinconica ironia, il racconto di figure e temi attualissimi, su tutti la paura dell’altro, e insieme l’empatia con il diverso, il ‘mostro’, la difficoltà e la necessità di trovare una conciliazione con gli esclusi e gli incompresi”.

 

Giuseppe Calabrese per Accademia Artisti