Anche se questa notizia ha subito fatto saltare il cuore ai fan, ora l’attenzione è tutta incentrata sulla quarta stagione.

Gomorra 4: i nuovi episodi dal 29 marzo su Sky Atlantic

Durante l’anteprima di oggi legata a Gomorra 4, è arrivata conferma da parte di Sky della produzione già  in corso della quinta edizione della serie TV. Tratta dal best seller di Roberto Saviano, questa nuova stagione è già in fase di scrittura e sarà basata su un’idea molto forte e nuova.

Dal 29 marzo, però, sarà trasmessa su Sky Atlantic la quarta stagione.  Tra trame finanziarie, droga, Terra dei fuochi e un cambio di rotta più emozionale, sentimentale, interiore. Marco D’Amore regista di alcuni episodi

Questa stagione è profondamente politica ed economica è tutto compromesso e mediazione, in cui emerge l’Italia come il Venezuela d’Europa. Una stagione dunque che ha un passo diverso.

Lo ha sottolineato Roberto Saviano in un video nel corso della presentazione di Gomorra – Quarta stagione che debutterà il 29 marzo in esclusiva su Sky Atlantic: “Mentre l’unico tempo dei giovani – aggiunge Saviano – è il presente. Emerge un racconto che non ha paura di affrontare i temi di un paese come il nostro al collasso contro la narrazione prevalente. Deve intrattenere ma anche raccontare il nostro tempo. Se non ammazzi verrai ucciso, se non fotti verrai fottuto”.

Al centro di tutto, c’è ancora una volta Genny Savastano, stavolta solo come mai prima. Nei suoi panni, torna Salvatore Esposito, accompagnato da Cristiana Dell’Anna che interpreta nuovamente Patrizia, Enzo (Arturo Muselli), Valerio (Loris De Luna) e Azzurra (Ivana Lotito).

Torna anche Marco D’Amore ma non nelle vesti di Ciro Di Marzio (morto alla fine della terza) ben si in quella di regista. “Quello che abbiamo condiviso in questi anni ce lo si porta dietro ma quando dici “azione” devi dimenticare i rapporti e consegnare a questo progetto delle scene memorabili”, ha detto D’Amore. “Raccolgo una eredità in un momento nodale, le dinamiche cambiano, i ruoli evolvono, le donne prendono potere e niente è come sembra – prosegue D’Amore -. Gomorra è il prodotto di un vivaio, perchè è una cantera (termine utilizzato in Spagna e in altri Paesi per indicare le scuole giovanili gestite dalle società sportive, ndr) che ha sviluppato professionalità incredibili. La qualità è altissima. Sono emerse tante individualità. Io per esempio sono stato un giovane buon giocatore che ha avuto il merito di proporsi per questo nuovo ruolo trovando il coraggio di Sky e Cattleya di accogliere questa proposta”.

I nuovi episodi di Gomorra – prodotti da Cattleya, parte di ITV Studios, e Fandango in collaborazione con Beta Film – sono diretti da Francesca Comencini (responsabile anche della supervisione artistica della quarta stagione), Claudio Cupellini, Marco D’Amore, Enrico Rosati e Ciro Visco. Da un’idea di Roberto Saviano e tratta dal suo omonimo romanzo (edito da Arnoldo Mondadori Editori).