La super giuria del CineFutura Fest presieduta da Lino Banfi ha eletto i migliori corti del primo CineFutura Fest

Il miglior film del Festival è “La Viaggiatrice” di Ludovica Zedda;  il premio per la miglior Miglior Regia è andato a di Nicolas Morganti Patrignani per “Partenze”; miglior attrice Maria Luisa Zaltron per “La Viaggiatrice”; miglior attore Nicola Parini per “Aria dell’Elba”.

Si è conclusa a Roma, presso il The Church Palace, la prima edizione del CineFuturaFest. Il festival, prodotto da Rita Statte, Accademia Artisti e da ANCEI, finanziato da MIUR e MIBAC, con la direzione artistica di Steve della Casa e la presidenza di Lino Banfi, è dedicato a cortometraggi interamente scritti, girati e interpretati da studenti delle scuole superiori e università.

I lavori, circa duecento quelli arrivati, sono stati suddivisi in due fasce di età, dai 14 ai 18 e dai 19 ai 25 anni, e sono stati ispirati a tre temi per altrettante sezioni: Arte e Storia, Ambiente e Natura, Diversità e Integrazione.

La giuria, composta da Lino Banfi, Paola Tiziana Cruciani, Nino Frassica, Eleonora Giorgi, Neri Parenti, Andrea Roncato, Riccardo Rossi, Cinzia Th Torrini, ha votato, tra i diciotto finalisti, il vincitore di ogni categoria e di ogni fascia d’età. Ha inoltre scelto il miglior regista, la miglior attrice, il miglior attore e il miglior film vincitore assoluto del festival.

I premiati hanno ricevuto in premio una borsa di studio per la frequenza gratuita ai corsi di Accademia Artisti. Al vincitore assoluto, inoltre, è stato assegnato un premio di 3.000 euro.

I VINCITORI – Per gli junior (14-18 anni):  “The Failure of The War”  di Luciano La Valle (Arte e Storia Junior); “Mark” di Massimo Prezzavento (Diversità e Integrazione Junior); “Il Coraggio nel Cambiamento” di Diego Vitale (Ambiente e Territorio Junior). Tra i senior (19-25 anni): “Standhall” di Marcello Giovani (Arte e Storia Senior); “La Viaggiatrice” di Ludovica Zedda (Diversità e Integrazione Senior); “Aria dell’Elba” di Michael Monni (Ambiente e Territorio Senior).

Infine i premi speciali: Miglior attrice Maria Luisa Zaltron per “La Viaggiatrice”; Miglior attore Nicola Parini per “Aria dell’Elba”; Miglior Regia a Nicolas Morganti Patrignani per “Partenze”; Miglior film del festival “La Viaggiatrice” di Ludovica Zedda.

 

Ospiti della serata di gala, condotta da Beppe Convertini e Rossella BresciaChristian De Sica, Milena Vukotic, Stefania Sandrelli, Ricky Tognazzi, Remo Girone e Victoria Zinny. A loro è spettato il compito di premiare i giovani vincitori. Presenti, ovviamente, anche tanti giurati: Lino Banfi, Paola Tiziana Cruciani, Eleonora Giorgi, Neri Parenti, Andrea Roncato e Riccardo Rossi. La serata, inoltre, ha visto esibirsi la band di cantanti e attori de “L’Orchestraccia” e il violinista Michele Calogiuri.

Durante le due giornate romane si sono tenute anche tre Masterclass sui temi del Festival, introdotte da Alessandra Barzaghi e Fabrizio Sabatucci: ne sono stati docenti Vittorio Sgarbi per Arte e Storia, Alessandro Cecchi Paone per Diversità e Integrazione e Valerio Rossi Albertini per Ambiente e Natura.

 

Giuseppe Calabrese per Accademia Artisti