Simone è un ragazzo di 31 anni che vive a Lugano. Ha scelto di diventare un allievo di Accademia Artisti perché è la scuola che gli sta permettendo di poter vivere il suo più grande sogno. La sua passione per il mondo dello spettacolo nasce da piccolino quando ha iniziato a frequentare insieme ai genitori le sale da ballo, entrando in seguito in un musical.

“Non potevo farne a meno e non riuscivo a capirne il motivo. Mi piaceva raccontare qualcosa di me, anche attraverso un personaggio; così ho iniziato dal teatro, poi ho incontrato anche la musica ed infine il cinema, essendo sempre stato appassionato. Mi sono così approcciato con Accademia Artisti che mi ha dato e mi sta dando tanto. Queste conferme mi arrivano anche da altri coach che hanno visto in me un netto miglioramento.”

Grazie a questa scuola, continua a raccontarci Simone, non si lavora con semplici professori ma con attori che ti riportano le loro esperienze, non fermandosi solo alla teoria. Il lockdown non ha fermato la passione di Simone che a marzo del 2020 è stato scoperto da un talent scout che gli ha fatto firmare un contratto di collaborazione con importanti personaggi.

“Se c’è una cosa che davvero per me è importante, è sorpassare qualsiasi difficoltà trovando sempre una soluzione. Ho avuto molte difficoltà, partendo dai miei amici che non mi supportavano, vedendo il mio sogno irraggiungibile; io però lo sempre visto come il mio sogno e ci credo talmente tanto che mi sono fatto anche dei tatuaggi tra cui uno in cui ho scritto << Non Smettere mai di sognare>>”.

La musica, il ballo, la recitazione, e ora Accademia Artisti, hanno fatto si che Simone non smettesse mai di rincorrere il suo sogno:

“Mi rivolgo ai sognatori come me: sognare è la cosa più bella. Siamo noi con la nostra fantasia. Mi rivolgo a chi sogna il mondo dell’arte che è la cosa più difficile. Bisogna studiare tantissimo, fare sacrifici,  e non smettere di sognare perché nessuno può dirti che non puoi farcela o non puoi fare qualcosa. Io ho fatto così, ho fatto mille sacrifici, lavorato la notte. Non smettete mai di sognare  e credeteci fino in fondo perché il vostro sogno sarà il vostro futuro”.

 

Giuseppe Calabrese e Jonathan Zacconi per Accademia Artisti