Accademia Artisti

Docenti

Accademia Artisti dispone di un corpo docente di comprovata eccellenza ed esperienza. Ogni professionista, oltre alla propria esperienza acquisita su campo, si avvale dei migliori metodi didattici e dei principali fondamenti teorici integrati da esercitazioni pratiche. I docenti aiutano gli allievi a riconoscere e sviluppare le proprie doti, guidandoli passo per passo attraverso un percorso interdisciplinare volto a far di loro professionisti competenti e capaci di dare espressione al proprio potenziale.

Ennio Coltorti

Il corso prevede, canonicamente, una prima parte teorica e una seconda, prevalente, pratica secondo un metodo tradizionale e nello stesso tempo sperimentale e innovativo.

Eleonora Giorgi

Studio del corpo e della voce, sviluppo dell’immaginazione, analisi della sceneggiatura, relazione con lo spazio e il partner di scena. Come superare il blocco e raccontare una storia

Luca Ward

Luca Ward

Dall’analisi della scena, alla visualizzazione del testo e dei suoi elementi ostici, dizione ed articolazione fra questi,  finendo per andare con l’approccio diretto al leggio e con il microfono.

Fabrizio Giannini

La palestra dell’attore è il luogo dove allenarsi, dove sperimentare e praticare l’arte del recitare.

Carlo Principini

Ripercorrere la storia del cinema, soprattutto italiano, ci aiuta a capire chia siamo e dove stiamo andando. Conoscere a fondo gli svariati aspetti della produzione e le mansioni di ogni componente della troupe dei vari reparti, farà sentire a suo agio l’attore esordiente quando farà i suoi primi passi sul SET di un film.

eleonora giovanardi

Eleonora Giovanardi

Studio del corpo e della voce, sviluppo dell’immaginazione, analisi della sceneggiatura, relazione con lo spazio e il partner di scena. Come superare il blocco e raccontare una storia

Luca Angeletti

Un viaggio indietro nella storia della tua vita. Risalire all’origine dei tuoi blocchi, delle tue maschere, per imparare a utilizzare i tuoi limiti come risorse e trasformarli in un linguaggio narrativo condiviso da tutti, il Cinema.

marazzini

Christian Marazziti

La ricerca dell’attore e lavoro sul personaggio -Come costruire un personaggio – Improvvisazione di scene -Analisi del testo -Interpretazione di scene tratte dal film visionato -Ricerca della verità e credibilità del personaggio -Come stare davanti alla telecamera.

Giancarlo Scarchilli

Nel corso verrà affrontata l’analisi del testo, cercando di comprendere l’argomento trattato nella sceneggiatura o nel monologo evidenziando i punti drammaturgicamente più importanti.

elisabetta coraini

Elisabetta Coraini

Verrà attuata una serie di esercizi per risvegliare la parte emozionale, i propri sensi e la propria immaginazione; il fine è di ripescare sentimenti ed emozioni già vissuti e farli rivivere nel personaggio, adattandoli alle circostanze della commedia che si va a rappresentare. Durante le lezioni si effettueranno inoltre letture approfondite della scena, al fine di coglierne tutti gli elementi.

Maurizia Grossi

Diventare padroni della propria lingua madre, strumento essenziale per il lavoro dell’attore e biglietto da visita in tutte le occasioni importanti della vita.

Pietro Ubaldi

Il corso, caratterizzato da un taglio fortemente pratico, fornirà le basi dell’attività di doppiaggio.

Valentina Materiale

La preparazione del personaggio e della scena per il mezzo cinematografico e Preparazione ai casting.

Carolina Sylwan

Introduzione al funzionamento del mondo del casting.

Claudia Coli

Il corso ha come focus la connessione tra corpo ed emozioni e fornisce un approccio alla recitazione analizzando le battute per Obiettivi, dunque per Azioni che poi andranno interpretate.

Claudio Moneta

Nel corso verranno illustrate le principali figure coinvolte nella lavorazione di un prodotto audiovisivo in doppiaggio e le tecniche di recitazione e registrazione.

Mariagrazia Moro

Migliorare la comunicazione e imparare a guidare attivamente corpo, emozioni e pensiero verso lo stato d’animo e il comportamento desiderato.

Sara De Santis

Il mio corso di dizione e tecnica vocale porta alla consapevolezza del proprio strumento, al miglioramento della respirazione, della pronuncia, della postura e alla scoperta del vero suono della propria voce.

Francesco Marchina

Durante gli incontri si impara ad utilizzare lo sguardo, ad ascoltare e alcune tecnichedi introspezione. Si giunge poi alla “accettazione” della macchina da presa attraverso monologhi, dialoghi e improvvisazioni, avendo come obiettivo l’autenticità. Inoltre si comprende come è composto un set professionale.

Enzo Curcurù

L’utilizzo della voce è una componente fondamentale per avvicinarsi ad una materia multiforme come la recitazione. È un lavoro che richiede ascolto, spirito d’osservazione, empatia e disciplina, ingredienti essenziali per segnare il sentiero di un lungo e fortunato cammino.

Jenny De Cesarei

La Dizione è “la lingua dell’attore” per antonomasia, studiarla è proprio apprendere un nuovo modo di parlare l’italiano. L’attore non dovrà sempre esprimersi in dizione durante il suo percorso, ma dovrà sempre saperla.

Lisa Mazzotti

Il percorso ripercorre le tappe della storia del cinema del Novecento, soffermandosi su attori e registi fondamentali dell’epoca. Viene posta l’attenzione sulla ricerca del ricordo personale con cui nutrire l’immaginazione creativa. Gli attori, come artisti dell’animo umano, devono imparare a gestire emozioni, non a venirne travolti.

Luca Solina

Imparare a recitare davanti alla telecamera: conoscere i limiti, le inquadrature, la realtà del set, la gestualità, l’emozione, lo stress, le differenze rispetto al teatro.

Marta Gervasutti

Dall’analisi della scena, alla creazione del proprio personaggio, ogni partecipante acquisisce le nozioni su come affrontare un provino su parte per ruoli cinematografici o televisivi, in presenza del casting director o attraverso l’invio del self-tape.

samuele romano

Samuele Romano

Scopo del corso è quello di fornire agli studenti alcuni elementi basilari per affrontare una scena, focalizzandosi sul momento della scena e sul rapporto con il regista.

Stefano Dragone

L’improvvisazione: la palestra di ogni attore. Il conflitto: il motore di ogni trama. La sceneggiatura, l’interpretazione. Gli strumenti principali della pratica teatrale.

Antonio Morandi

Il corso, basato sulla metodologia della PNL, è rivolto a tutte quelle persone che per motivi professionali o sociali desiderano attivare le migliori strategie per comunicare in maniera efficace e per migliorare le proprie relazioni.