“Accademia Artisti per me è la casa delle emozioni e spero che possiate anche voi descriverla allo stesso modo”.

Francesca Castaldi non è un’allieva qualunque: è la dimostrazione vivente che i sogni non hanno ostacoli, nonostante l’età che si possa avere. Dopo aver lavorato per anni nell’azienda di famiglia ed essere diventata mamma di 3 figli,  Francesca ha scelto di rincorrere il suo sogno di diventare attrice. Questa passione l’ha avuto fin da piccola quando indossava i vestiti di sua madre e si divertiva a fare la mamma con le sue bambole. La cosa particolare è che le piaceva esibirsi ed essere osservata da genitori e parenti durante queste sue recite. Diventare mamma a 18 anni ha sicuramente influito nella realizzazione del suo sogno:

“Essere mamma a 18 anni non è stato facile, emozionante ma molto faticoso e pesante. Mi sono ritrovata per un lungo periodo da sola. La spensieratezza delle tue coetanee ti fa sentire ancora più responsabile. Tutti i sogni messi da parte. Non soffrivo di questo però mi chiedevo se qualcuno il tempo me lo avrebbe restituito per poter realizzarmi, cosa che avevo accantonato.”

Accademia Artisti è entrata nella vita di Francesca Castaldi per puro caso. A Firenze per un anno ha fatto un’esperienza televisiva in cui ha conosciuto delle persone in questa rete televisiva che le avevano parlato bene di Accademia Artisti: gestita da persone giovani e con docenti importanti che possono aiutare ad avere un futuro. Questa persona le iniziò a regalare libri sul cinema e le mandava le immagini direttamente dall’Accademia. Francesca, quindi, ha preso il tutto come un segno del destino, quello di riuscire a realizzare il sogno che aveva fin da bambina; dopo essersi informata e aver fatto il provino, è stata accolta in Accademia Artisti, a dimostrazione che l’età non conta.

“Quando ho divulgato la notizia le persone che avevo intorno non credevano in me e mi hanno demoralizzato, spingendomi a non credere in questo mio nuovo percorso. Riuscirono a farmi calare l’entusiasmo e pensai di finire il corso e smetterla per sempre.”

Fu un sogno a farle cambiare idea: dopo questo sogno Francesca Castaldi ha capito di potercela fare e che non doveva ascoltare tutte le persone che la demoralizzavano. La voglia di tornare a trasmettere le emozioni era tornata. Ogni professore, ci racconta Francesca, le sta lasciando qualcosa, come è accaduto con Eleonora Giorgi, che ha nel cuore, o con gli insegnamenti di Carlo Principini che l’accompagnano ogni giorno. Ennio Coltorti, in particolare, è stato il primo a credere in lei e a vedere cosa poteva e voleva trasmettere.

“Oggi mi sento diversa, ho molta più consapevolezza e mi sento molto più sicura di mostrare me stessa. Accademia Artisti mi ha aiutato a liberare tutto quello che avevo dentro e che mi faceva soffrire. Sui social mi arrivano molte domande su come mi trovo con Accademia e spesso conforto le persone che mi scrivono, dicendo loro ciò che avrei voluto sentirmi dire quando nessuno credeva in me”.

Giuseppe Calabrese e Jonathan Zacconi per Accademia Artisti