// THANYOU Page

Carrello

Cosa fanno gli allievi di Accademia Artisti dopo la scuola? Semplice, gli Attori!

Simona TAssone in “Il marito di Bianca”

Una favola che parla di accettazione

Attrice, presentatrice e curvy model, Simona Tassone in “Il marito di Bianca”, una favola che parla di accettazione in concorso ai prossimi David di Donatello. Simona è una ex allieva di Accademia Artisti, oltre ad essere testimonial dello stilista newyorkese Isaac Mizrahi e presentatrice fashion per il canale televisivo di QVC Italia, ha partecipato ad
alcuni film italiani, tra i quali “Fuga da Reuma Park” con Aldo, Giovanni e Giacomo e “The Generi”, l’ultimo lavoro di Maccio Capatonda. In qualità di opinionista e influencer curvy è stata poi ospite fissa di “Pomeriggio 5” e del
programma “Forum” di Rete 4.

Il film

Bianca, un’aristocratica donna curvy, amata e idolatrata dal suo amante Azzurro, spiega a quest’ultimo le motivazioni per cui non intende lasciare il suo ricco marito. Per soldi? Per amore? La discussione tra i due procede fino ad arrivare al finale a sorpresa che rivelerà la vera identità della protagonista.

Il cortometraggio, interpretato dall’attrice e modella curvy Simona Tassone, insieme a Marco Mainini e Massimo
Viafora, è una storia d’amore al di là degli stereotipi, che vuole lanciare un importante messaggio riguardante l’accettazione del proprio corpo e la vita vissuta al di là delle convenzioni. Una sgargiante allegoria che parla di noi e della nostra incapacità di “guardare al di fuori della scatola”. “Il mio film è una favola felliniana che tratta di una donna curvy decisa e determinata, che gestisce efficacemente due uomini e la propria vita. Un viaggio all’insegna dell’amore e dell’accettazione di sé stessi, che culmina con la rivelazione della vera identità di Bianca“.

Giuseppe Calabrese per Accademia Artisti